Sono tornati oggi, venerdì 29 novembre, i Fridays for Future, la giornata di protesta degli studenti napoletani contro i cambiamenti climatici, a salvaguardia dell'ambiente e del pianeta. I ragazzi partenopei si sono dati appuntamento questa mattina a piazza Garibaldi, dove hanno sfilato in corteo per il 4° sciopero globale per il clima. "Siamo ancora una volta in piazza per dire ai potenti della terra che non abbiano più bisogno di chiacchiere e politiche climatiche di facciata, che agiscano adesso o vadano a casa!" si legge sulla pagina Facebook del movimento Fridays for Future di Napoli, lanciato in tutto il mondo dall'attivista svedese Greta Thunberg, la 16enne diventata ormai simbolo della lotta ai cambiamenti climatici.

Oggi gli scioperi sono andati in scena in contemporanea mondiale: in Italia sono state oltre 130 le città in cui gli studenti sono scesi in piazza. In molte di queste, il movimento per il clima si è unito anche a quello della Sardine, comitato antirazzista e antifascista che si è venuto a creare negli ultimi mesi in tutta Italia. La data odierna, poi, non è stata una scelta casuale: oggi ricorre il Black Friday, la giornata di saldi partita dagli Usa in occasione del Ringraziamento che per il movimento rappresenta l'emblema del consumismo e dello sfruttamento massivo di risorse che tanto danneggiano il pianeta.