Nei video delle telecamere si vede il ladro che cerca di rubare uno scooter, armeggia sulla ruota anteriore, probabilmente nel tentativo di spaccare un bloccaruote o una catena. Ci prova per qualche secondo, poi si allontana, prende qualcosa, forse un cacciavite o uno strumento del genere, e ritorna allo scooter. Ma anche stavolta deve arrendersi. Così si dedica per qualche secondo a un altro motorino ma anche qui ha poca fortuna. E allora cambia obiettivo: apre lo sportello del furgone di un panificio, si infila nell'abitacolo e dopo dieci secondi il mezzo è già in moto. Il tempo di fare manovra e il ladro scappa.

A pubblicare le immagini su Facebook è il titolare del panificio "Gli artisti del pane", con sede in via Consalvo, a Fuorigrotta, zona ovest di Napoli. Sono state riprese dalle sue telecamere di videosorveglianza, installate davanti al punto vendita. Il furto risale alla notte tra il 15 e il 16 gennaio. A dire dell'imprenditore non sarebbe nemmeno la prima volta: in passato, e alcuni degli episodi sono anche stati ripresi dalle telecamere, era stato vittima di "dispetti", come la foratura delle ruote del furgone. Il ladro, che forse sapeva della presenza della videosorveglianza, si è sempre mosso con un cappello calato in testa e una sciarpa o un passamontagna a coprire il volto.

Per il caso del panificio, vista anche la frequenza, potrebbe trattarsi di contrasti personali, ma quello che è successo è una diretta espressione delle condizioni in cui versa via Consalvo, tanto trafficata di giorno quanto deserta di notte: quando i negozi chiudono rimane soltanto una lunga strada buia, dove, come dimostrano le immagini della telecamera, danneggiare un motorino o rubare un furgone e scappare è questione di pochi secondi.