Gare di velocità sugli scooter tra minorenni ad Ercolano, nel Napoletano. In tre sono stati sorpresi dai carabinieri mentre stavano gareggiando a tutta velocità con i rispettivi motorino in via Vesuvio, nella parte alta della cittadina vesuviana, in un tratto che attraversa anche la zona del Parco Nazionale del Vesuvio. I tre ragazzini sorpresi dalle forze dell'ordine sono due diciassettenni ed un quattordicenne, tutti originari di Torre del Greco, comune limitrofo a quello ercolanese.

Le forze dell'ordine hanno interrotto questa folle gara, che avrebbe potuto avere tutt'altro esito visto che si svolgeva su suolo pubblico e dunque con il rischio altissimo di incidenti che potessero coinvolgere anche vetture in transito in quel momento o semplice pedoni, oltre ovviamente agli stessi spericolati ed incoscienti giovani motociclisti. Nei confronti dei tre minorenni è scattata così una denuncia, ma anche le relative sanzioni amministrative. Sono state infatti inflitte multe per 11.400 euro per le varie infrazioni al codice della strada rilevate, e non solo: è anche scattato il ritiro delle patenti per i tre folli motociclisti ed il connesso ritiro delle carte dei circolazione dei motorini stessi, che ora non potranno più circolare.

La zona, quella che costeggia il Parco Nazionale del Vesuvio, è tristemente nota per questo tipo di fenomeni. Già in passato si sono registrate folli gare di velocità nei tratti che attraversano i comuni vesuviani, e talvolta anche nel capoluogo partenopeo. A marzo scorso, in piazza Municipio a Napoli, una gara di velocità simile proprio con dei giovani protagonisti con i loro scooter, ha rischiato di vedere coinvolto un bambino che in quel momento si trovava in strada. Tanta paura ma nessun danno fisico: ma l'ennesima dimostrazione di tanta sregolatezza criminale che, purtroppo, sembra farla da padrona in tantissimi giovani di Napoli e provincia.