In poco tempo ha collezionato centinaia di like, commenti e condivisioni, ed è destinato a far discutere probabilmente ancora a lungo, il video pubblicato sulla sua pagina Facebook dal noto conduttore radiofonico napoletano Gianni Simioli. Le immagini mostrano un'automobile che, da quanto si può vedere, si trova su una strada a percorrenza veloce quando, la persona che si trova dal lato del passeggero, abbassa il finestrino e, in corsa, getta in terra un sacchetto dell'immondizia. Il video è stato girato dagli occupanti dell'auto che precede quella dell'incivile, e si vede chiaramente il momento del "lancio" del sacchetto, che rimbalza sul guardrail e va a finire proprio nel mezzo della carreggiata. Data la bassa qualità delle immagini, non si riesce a capire dove sia stato girato, anche se il dialetto degli autori del video lascia poco spazio ai dubbi.

Simioli, intanto, a corredo del video pubblicato su Facebook ha utilizzato parole dure. "Non ho un grande rapporto di fiducia con le istituzioni. Però non giudicatele più senza prima aver giudicato i nostri concittadini. Guardate attentamente il video e, solo se voi non lo avete fatto mai , cominciate a reagire. A proposito : Me ne fotto che potrebbe essere leggibile la targa e quindi identificabile l’ignobile. Che mi denunci" scrive il conduttore radiofonico, taggando nel post il ministro dell'Ambiente Sergio Costa e il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, insieme a lui promotore di tante battaglie per l'ambiente e la legalità.