Sorbillo raddoppia a New York. Dopo l'apertura dello scorso aprile del suo primo locale nella ‘Grande Mela' è tutto pronto per l'inaugurazione della seconda pizzeria negli Stati Uniti. Duecentocinquanta metri quadrati che il cliente potrà apprezzare girando tra travoli e sedie in legno. Immancabile il forno a legna che sfornerà pizze dalla mattina alla sera, cosi come le famose pizze fritta. Il nuovo punto vendita si trova a Bowery Street, a Manhattan, in una zona esclusiva della metropoli. Sorbillo si è aggiudicato il titolo di "pizzaiolo dell'anno", "pizzeria dell'anno" e "miglior comunicazione digitale", che certifica l'importanza dei nuovi media nella diffusione della pizza.  Inoltre ha vinto ben tre premi nell'ambito del concorso "Mangia e Bevi – Le Eccellenze della Campania 2017".

Dove mangiare la pizza di Sorbillo.

La pizza di Gino Sorbillo si può degustare a Napoli nella storica sede in Via dei Tribunali e sul lungomare in Via Partenope o a Milano da ‘Gino Sorbillo Lievito Madre' al Duomo. Imperdibili le pizze fritte con insegna Antica Pizza Fritta da Zia Esterina Sorbillo con sedi in Napoli, Milano e New York.

Dicono di lui

"Continua l'opera di internazionalizzazione della pizza nel Mondo, grazie a pizzaioli come Gino Sorbillo che, in questi giorni, sta ultimando i lavori per il locale in cui servirà pizze fritte a New York" hanno detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli e il conduttore radiofonico Gianni Semioli. "La miglior risposta alle polemiche di chi teme la concorrenza della pizza industriale arriva da Gino Sorbillo che aveva detto di non essere contrario alla produzione della Nestlé perché si parla di due prodotti totalmente differenti" hanno aggiunto i due.