463 CONDIVISIONI
Live - Non è la D'Urso 2020-2021

Barbara D’Urso a 19 anni, giovanissima tifosa del Napoli, nel poster anni ’80

Barbara D’Urso, regina del salotto pomeridiano di Canale 5 e ora anche protagonista del serale “Non è la D’Urso” è originaria di Napoli. All’inizio della sua carriera le fu ‘consigliato’ di cambiare nome di battesimo, perché quello originale, Maria Carmela, fu giudicato troppo meridionale per la tv milanese. C’è però qualcosa che la regina dei salotti ha sempre manifestato: la fede calcistica per il Napoli. Come mostra chiaramente questo poster datato anni Ottanta.
A cura di Redazione Napoli
463 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Live - Non è la D'Urso 2020-2021

Barbara D'Urso, oggi regina del salotto pomeridiano di Canale 5 nonché protagonista di "Non è la D'Urso", è, come molti sanno, originaria di Napoli, dove ha vissuto fino all'età di 19 anni, prima di tentare la grande avvenutura milanese degli anni Ottanta, nella nascente emittente televisiva Telemilano che sarebbe poi diventata, sotto Berlusconi, Canale 5.

Maria Carmela D'Urso (da cui il nome su Instagram barbaracarmelita) dovette addirittura cambiare il suo nome, presentandosi solo come Barbara D'Urso, poiché Maria Carmela venne giudicato un nome ‘troppo meridionale'.  Nonostante ciò, non ha mai rinnegato le sue origini partenopee, anzi. Qualche giorno fa è rimbalzata sui social network una vecchia immagine, si tratta di un poster del "Guerin Sportivo", una delle pubblicazioni sportive più longeve al mondo (è in edicola dal  1912) datato anni Ottanta, in cui c'è una Barbarella giovanissima, a 19 anni d'età, con la divisa celeste del Calcio Napoli d'un tempo, con tanto di calzerotti e scarpette.

463 CONDIVISIONI
196 contenuti su questa storia
Il figlio di Paul Gascoigne:
Il figlio di Paul Gascoigne: "Io bisessuale, sono grato a papà per averlo accettato"
Omicidio Maurizio Gucci, Pina Auriemma:
Omicidio Maurizio Gucci, Pina Auriemma: "Ucciderlo per Patrizia Reggiani era un tarlo, è pericolosa"
Giulio Pretelli e Alessia Pellegrino:
Giulio Pretelli e Alessia Pellegrino: "Dopo due mesi che ci conoscevamo, il dono della gravidanza"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni