In periodo di distanziamento sociale dovuto all'emergenza Coronavirus, solidarietà e gioia – a meno che non si faccia parte dello stesso nucleo famigliare e si viva insieme – possono essere manifestate soltanto, appunto, a distanza. Non per questo, però, il risultato finale è meno emozionante. Lo testimonia la storia di Giovanni, un ragazzo napoletano che ha vinto la sua battaglia contro il Covid-19, che vede protagonista il Parco Ice-Snei, rione popolare di Miano, quartiere della periferia settentrionale del capoluogo campano. In un video davvero molto emozionante pubblicato sui social network si vede Giovanni, che come detto è guarito dal Coronavirus, fare ritorno a casa: dai balconi, i suoi vicini di casa si affacciano, applaudono, gli gridano frasi di incoraggiamento, mentre qualcuno fa risuonare nell'aria "Abbracciame", la canzone di Andrea Sannino che, in qualche modo, è diventata una sorta di colonna sonora di questo lockdown a Napoli. Giovanni, visibilmente emozionato dietro gli occhiali da vista e la mascherina protettiva, ringrazia con cenni del capo e delle mani, mentre si avvia, una sorta di passerella, verso la sua abitazione, virtualmente sostenuto e abbracciato dai suoi vicini di casa.

Giovanni guarito dal Coronavirus insieme al padre

Qualche giorno fa, la storia di Giovanni era stata immortalata in un altro video, che in quella occasione arrivava dall'ospedale Cotugno di Napoli, centro di riferimento in Campania per la lotta al Coronavirus. Sia lui che suo padre sono guariti e sono stati dimessi e hanno potuto fare ritorno a casa, salutati dal personale sanitario del nosocomio napoletano con un grande applauso.