Marco D’Amore
in foto: Marco D’Amore

Marco D'Amore, alias Ciro Di Marzio, torna in scena. "L'Immortale", protagonista finora di tutte le stagioni della serie televisiva "Gomorra", dopo essere stato ucciso nell'ultima puntata della passata stagione da Gennaro "Genny" Savastano (interpretato da Salvatore Esposito), tornerà come protagonista di uno spin-off dell'omonima serie tratta dal romanzo dello scrittore Roberto Saviano.

L'attore napoletano, dunque, che già sarà regista di alcune puntate della nuova stagione in procinto di essere lanciata da Sky Atlantic, tornerà a vestire i panni del giovane boss amico-nemico del figlio di Don Pietro, che dopo alterne vicende durante le quali ha scatenato guerre e tradimenti, tornerà dunque per un film che dovrebbe chiamarsi, giusto per non lasciare spazio ad interpretazioni sulla trama, "L'Immortale". Dalle primissime indiscrezioni, pare che il film racconterà proprio la vita di Ciro Di Marzio, il cui soprannome, come spiegato durante la serie dallo stesso personaggio, è dovuto al fatto di essere stato l'unico a salvarsi nel crollo di un palazzo quando aveva poche settimane di vita, durante il terremoto dell'Irpinia del 1980.

Da questo piccolo miracolo, il film racconterà poi i primi passi nel mondo del crimine del giovane Ciro Di Marzio, alcuni dei quali già raccontati, seppur vagamente, durante la serie Gomorra, fino ad entrare poi nel clan Savastano, prima da amico di Genny, figlio del boss Don Pietro, e poi come uno dei boss più influenti dello stesso cartello criminale. A lavorare alla scrittura del film ci dovrebbe quindi essere Leonardo Fasoli, già sceneggiatore di Gomorra, mentre le riprese dovrebbero iniziare nella prima metà del 2019. La produzione sarà di Cattleya, che già produce anche la fiction televisiva, mentre la distribuzione sarà affidata alla Vision Distribution.