Una cinquantina di monili rubati ed ancora senza proprietari: erano stati recuperati dai carabinieri come refurtiva di una banda di serbi, la stessa del tragico incidente sulla Telesina dello scorso 17 gennaio, ma da allora questi monili sono ancora in attesa dei legittimi proprietari. Tanto che i carabinieri stessi hanno deciso di lanciare un appello distribuendo le foto degli stessi e invitando i proprietari a contattarli: nel caso di riconoscimento, dovrà essere documentata l'effettiva appartenenza dei monili, che saranno così restituito dopo le formalità di rito da parte delle forze dell'ordine. Ci sono orologi, collanine, braccialetti e monili di vario tipo: è possibile contattare per ulteriori informazioni al numero 0823545400 la stazione dei carabinieri di Piedimonte Matese.

L'incidente dello scorso 17 gennaio fece molto scalpore: cinque le persone a bordo di una Skoda Fabia che, nel tentativo di sfuggire al controllo di una pattuglia delle forze dell'ordine, avevano finito per provocare uno spaventoso incidente stradale all'altezza del comune di Alvignano, nel Casertano, sulla Strada Statale 372 in direzione Telese-Benevento. Nell'impatto, violentissimo, morirono quattro dei cinque occupanti della Skoda, ritenuti poi essere una banda di rapinatori di nazionalità serba: il quinto di essi rimase gravemente ferito, mentre i due poliziotti, il conducente del tir e quello della Panda, tutti rimasti coinvolti nell'incidente, rimasero invece incredibilmente tutti illesi. All'interno della vettura, praticamente distrutta, furono ritrovati monili in oro e bigiotteria di vario tipo, che però in parte non hanno ancora ritrovato i propri padroni a distanza di quattro mesi dal tragico evento.