I nuovi treni per la Linea 1 della metropolitana di Napoli sono pronti, o quasi. L'Anm, l'azienda che gestisce il trasporto pubblico nel capoluogo campano, ha annunciato oggi con un comunicato stampa che i 19 nuovi treni che andranno a rinfoltire la flotta della Linea 1 entreranno a breve in servizio. I nuovi treni sono pronti, dunque, ma sarebbe meglio dire quasi pronti. Come si evince dalle stesse parole dell'azienda di trasporti e dalle foto allegate al comunicato, infatti, i nuovi convogli ferroviari sono ancora in costruzione nella fabbrica di Caf, Construcciones y Auxiliar de Ferrocarrilles, a Bilbao, in Spagna.

Il primo treno dovrebbe entrare in funzione all'inizio del 2020

Stando a quanto si legge nel comunicato di Anm, il primo dei 19 nuovi treni previsti per la Linea 1 della metropolitana di Napoli dovrebbe entrare in funzione entro i primi mesi del 2020, quindi all'inizio del prossimo anno. "Sta giungendo in dirittura d'arrivo la costruzione dei nuovi treni della linea 1 della metropolitana di Napoli. In tutto saranno 19, per una spesa complessiva di circa 190 milioni di euro. Ma non ci accontenteremo ed entro la fine del 2020 verranno richieste al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti le risorse per ulteriori 5 treni, in modo da arrivare alla cifra complessiva di 24 nuovi treni. Ricordo che, incredibilmente, l’ultimo treno acquistato dall'amministrazione comunale risale agli inizi degli anni 90 e l'ultima consegna ad oltre 14 anni fa. Ora con i nuovi treni potranno garantirsi elevati standard di servizio e un’offerta di trasporto in linea con le aspettative dei cittadini. Una grande operazione di questa Amministrazione. Stiamo lavorando per rendere la metropolitana di Napoli non solo bella ma anche funzionale in coerenza con gli obiettivi del Piano Urbano della Mobilita sostenibile che vedono il trasporto pubblico sul ferro il cardine del modo di muoversi in città" ha dichiarato Mario Calabrese, assessore ai Trasporti del Comune di Napoli.

Stiamo costruendo la nuova Anm, la Anm del 2020, che partirà proprio dai nuovi treni. Sappiamo che l'attesa dei treni della Linea 1 è troppo lunga e ci siamo impegnati proprio per migliorare: con la nuova flotta avremo in pochi mesi una frequenza di treni ogni sette minuti e avremo vetture nuove, più moderne, che avranno quindi meno problemi tecnici dei treni attuali, che hanno quasi 30 anni. Tutto lo staff di Anm fa il meglio possibile ogni giorno con i mezzi che abbiamo, presto arriverà una svolta positiva" ha dichiarato invece Nicola Pascale, amministratore unico di Anm.