Disavventura per il capogruppo al Consiglio comunale di Napoli del Movimento Cinque Stelle Matteo Brambilla, già candidato a sindaco di Napoli contro Luigi de Magistris, rapinato dopo una seduta del Consiglio comunale partenopeo. A raccontare l'accaduto è lui stesso su Facebook: " Mi scuso con chi in questi giorni si starà chiedendo come mai non ho risposto ai messaggi, alle chat, alle chiamate. Semplicemente giovedì tornato dal consiglio comunale ho subito una rapina da parte di due simpatici signori. Grazie alla splendida polizia di Chiaiano dopo meno di 1 ora ho riavuto la borsa con i documenti e le chiavi.
Non ho riavuto il cellulare e la fede…"

Spiega Brambilla: "Per la seconda non ci sono parole per esprimere quello che sento, è come se ogni giorno mi mancasse qualcosa… per il cellulare sonoin attesa della sim e nuovo telefono, ci metterò un poco a rifare la rubrica contatti, abbiate pazienza. Sono un poco frastornato ma state sicuri che sarò sempre combattivo e non mi arrenderò.
Vi abbraccio tutte e tutti. Volevo di nuovo ringraziare pubblicamente i ragazzi e l'ispettore del commissariato di Chiaiano, ragazzi professionalmente ed umanamente di alto livello, grazie ancora per il supporto che mi avete dato in un momento non facile".