NAPOLI – Sembra essere diventata ormai una soap opera, con le puntate, purtroppo, sempre uguali. Ancora un caso di formiche all'ospedale San Giovanni Bosco: questa volta gli insetti sono stati avvistati in un stanza di isolamento del reparto di Rianimazione e, anche questa volta, le formiche assiepavano il letto di un paziente ricoverato nel nosocomio. Il personale ospedaliero ha così proceduto a sgomberare la stanza, a trasferire il paziente e a chiudere temporaneamente i locali del reparto nei quali sono state avvistate le formiche, per consentire i dovuti controlli e fare luce sulla vicenda.

Non sembrano essere bastate, dunque, ispezioni dei Nas dei carabinieri, del personale del Ministero della Salute e bonifiche dopo gli innumerevoli avvistamenti di insetti che si sono registrati in ospedale. Il più grave e tristemente noto è sicuramente quello occorsa lo scorso novembre, quando la foto di una donna di 70 anni, originaria dello Sri Lanka, intubata in un letto pieno di formiche fece il giro dei media nazionali e del web. La donna, purtroppo, è deceduta a fine dicembre, all'Ospedale del Mare, a causa del complicarsi delle sue condizioni di salute.