La notizia che tanti tifosi e appassionati di calcio attendevano è finalmente arrivata: è stato raggiunto l'accordo tra il Comune di Napoli e la Società Sportiva Calcio Napoli sulla concessione dello stadio San Paolo, l'impianto sportivo di Fuorigrotta che ospita le partite di calcio casalinghe degli azzurri. La concessione è valida a partire dalla stagione agonistica 2018-2019 e fino a quella 2022-2023, per cinque anni quindi, con un canone di 835mila euro annui. Ad annunciare l'intesa raggiunta, con un comunicato, è stato lo stesso Comune di Napoli.

La concessione si potrà prorogare per altri 5 anni

"Con l’odierna approvazione della delibera di Giunta comunale di proposta al Consiglio di presa d’atto dello schema di convenzione per la concessione in uso dello stadio San Paolo – si legge nel comunicato – per cinque anni prorogabili per ulteriori cinque, si pone inizio ad un nuovo percorso amministrativo per far sì che lo Stadio San Paolo, l’unico impianto sportivo, per propria natura, idoneo ad accogliere competizioni calcistiche di carattere nazionale ed internazionale, soddisfi, con un opportuno atto concessorio, l’interesse pubblico a che la prima squadra di calcio della città di Napoli giochi all’interno del territorio cittadino. Tutto ciò ha determinato la volontà della Giunta di sottoporre alla legittima valutazione del Consiglio Comunale, la definizione di una disciplina di utilizzo largamente condivisa con il soggetto utilizzatore, la SSCN".