Fortuna Bellisario e Vincenzo Lopresto
in foto: Fortuna Bellisario e Vincenzo Lopresto

Si svolgeranno domani, grazie al grande cuore del Rione Sanità, i funerali di Fortuna Bellisario, la donna di 36 anni uccisa dal marito, Vincenzo Lopresto, lo scorso 7 marzo a Miano, quartiere della periferia settentrionale di Napoli, colpita con calci, pugni e una stampella. Le esequie si svolgeranno domani, mercoledì 13 marzo, alle ore 11 nella Basilica di Santa Maria alla Sanità: i funerali sono stati organizzati grazie ad una colletta raccolta da cittadini e associazioni del quartiere nel cuore antico di Napoli. La camera ardente di Fortuna Bellisario sarà allestita invece in via Fontanelle 38, in una delle associazioni della Madonna dell'Arco.

Proprio nel Rione Sanità, il quartiere del quale era originaria Fortuna, ieri sera, sono scese in strada circa 200 donne – ha pesato l'assenza di uomini, veramente troppo pochi – che, con una fiaccolata, hanno voluto ricordare la 36enne e dire basta alla violenza sulle donne. Tra i presenti anche Laura Marmorale, assessore alle Pari Opportunità del Comune di Napoli, e Ivo Poggiani, presidente della III Municipalità. Durante il corteo, durante il quale le manifestanti hanno urlato "Tutelateci" ed "Ergastolo" nei confronti di Vincenzo Lopresto, la sorella di Fortuna, Rita, ha accusato un lieve malore.