Il tatuaggio di Vincenzo de Luca
in foto: Il tatuaggio di Vincenzo de Luca

"Ma ti pare che facevo un tatuaggio con la faccia di Vincenzo De Luca? Lui mi sta simpatico, è un grande, ma semplicemente era uno scherzo tra amici, sul mio profilo di Instagram, qualcosa che alcuni giornali hanno preso per vera senza nemmeno chiedermi se lo fosse!". Davide Ferrari , napoletano ventisettenne, giovane artigiano della terracotta, si sfoga con Fanpage.it: è diventato l'uomo del giorno a Napoli dopo uno scherzo  partito da Instagram e diventato una notizia di quelle ‘virali'. Una bufala, alla resa dei conti.

Davide, racconta che è successo…

"Che ho combinato? Ho ordinato su Internet uno di quei trasferelli, quegli adesivi per bambini che si trasferiscono dalla carta alla pelle con l'acqua. Siccome si possono personalizzare, l'ho fatto con la faccia di De Luca. Poi ho scattato una foto in cui sembrava un tatuaggio appena fatto. Ma è finto".

E perché, scusa?

"Ma perché è il personaggio del periodo e volevo scherzare con alcuni amici. Ma vai a pensare di finire sui giornali così…"

Scusa ma nessuno ti ha chiesto se fosse vero o no prima di pubblicare la notizia?

"Alcuni mi hanno contattato ma nel frattempo avevano già pubblicato online l'articolo… Ripeto è uno scherzo, una goliardata, ma poi non sono un personaggio famoso né pubblico, non ambisco a notorietà, mi stanno arrivando insulti di ogni tipo ora".

Ovvero?

"Un tipo mi ha scritto che dovrei amputarmi il braccio, un altro che farei meglio ad ammazzarmi. In politica c'è così tanto odio? Io stèvo pazzianno…"

Solo insulti? Eppure i sondaggi elettorali sostengono che De Luca è piuttosto popolare…

"No, anche persone che si sono fatte una risata, qualcuno mi ha pure detto bravo, De Luca è un grande. Ma ripeto, è solo uno scherzo. Io sono un artigiano che lavora con la terracotta, arredo molti negozi di tatuatori, ho una certa esperienza in tatuaggi e ho reso la foto piuttosto credibile. Ma non ho fatto male a nessuno, era per farci due risate. O no?"