Era stato fermato qualche giorno prima e trovato in possesso di sostanza stupefacente: segnalato alla Prefettura di Avellino, era stato sottoposto all'obbligo di firma. Peccato che, qualche giorno dopo, si sia presentato in caserma dai carabinieri nuovamente con della droga addosso, venendo così segnalato alla competente Autorità Giudiziaria per la seconda volta nel giro di pochi giorni: è accaduto ad Avella, nella provincia di Avellino, a un 20enne del posto. Il giovane si è presentato dai carabinieri per firmare, ma è apparso visibilmente nervoso.

I militari dell'Arma si sono insospettiti e hanno subito effettuato una perquisizione personale del 20enne: in tasca, nascosta nella cover del cellulare, i carabinieri hanno trovato una piccola quantità di hashish. La droga è stata prontamente sequestrata e il 20enne è stato nuovamente segnalato per possesso di sostanza stupefacente in pochi giorni.

Nella provincia di Caserta, a Trentola Ducenta per l'esattezza, un corriere internazionale di Khat, droga soprannominata la cocaina dei poveri, è stato arrestato dalla Polizia di Stato e condannato a 5 anni e 4 mesi di reclusione. L'uomo, 30 anni, latitante, era stato fermato in più di una occasione mentre, di ritorno dall'Etiopia, portava la sostanza stupefacente ad altri corrieri, che l'avrebbero poi diffusa in maniera capillare in Europa.