L'ospedale Santobono di Napoli ha un nuovo Pronto Soccorso: sono stati inaugurati oggi i nuovi ambienti del nosocomio pediatrico partenopeo dedicati ai casi di pronto intervento. Inoltre, inaugurati anche l'Obi, l'Osservazione breve intensiva e la piastra d'emergenza. Si tratta, nella fattispecie, dell'area triage, il box di chirurgia e traumatologia, un'area pediatrica con 4 box visite, la stanza di isolamento e breve osservazione, la radiologia d'urgenza con attrezzature di ultima generazione (una Tac 128 slide e un apparecchio digitale di radiologia ed ecografo), una camera iperbolica di cui il Santobono è l'unico ospedale pediatrico d'Italia a esserne dotato.

"Quella di oggi è solo l'ultima fase di riqualificazione dell'intero dipartimento di emergenza-urgenza, iniziata nel 2012, che non veniva riqualificato da almeno 20 anni" ha affermato il direttore generale dell'ospedale Santobono, Anna Maria Minicucci. L'intento è però quello di trasformare l'ospedale da un'Aorn (Azienda ospedaliera di rilievo nazionale) a un Irccs (Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico) che possa fungere da polo di eccellenza per la ricerca e la formazione. "Il documento per questo riconoscimento lo abbiamo già presentato e siamo fiduciosi di raggiungere anche questo traguardo".