"Ti denuncio, pagherai un sacco di soldi": momenti concitati durante l'incendio scoppiato nella zona industriale di Battipaglia. Durante le riprese, infatti, un cronista di Fanpage.it si è visto strappare il cellulare di mano da un deputato del Movimento Cinque Stelle, l'onorevole Nicola Acunzo, presente sul posto, mentre stava discutendo con alcuni rappresentanti di associazioni ambientaliste. Il deputato pentastellato ha infatti perso le staffe mentre il cronista stava semplicemente riprendendo la discussione, strappandogli il telefono da mano e, poco dopo, rincarando la cose, minacciando di denunciarlo. La scena è stata in qualche modo ripresa dal cronista stesso, sul posto per documentare l'incendio scoppiato a Battipaglia e che ha visto coinvolti anche alcune eco-balle di rifiuti presenti in zona, liberando così nell'aria una colonna di fumo denso e rendendo in breve tempo l'area irrespirabile.

L'onorevole Nicola Acunzo, poco dopo, prima tende la mano al cronista, scusandosi del gesto, ma poco dopo ha rincarato la dose, minacciandolo di denunciarlo "per violazione della privacy" ed in qualità di attore: Acunzo, infatti, ha alle spalle una lunga carriera come attore teatrale e cinematografico, prima di essere eletto nel 2018 alla Camera dei Deputati come parlamentare in quota al Movimento Cinque Stelle.

"Pagherai un sacco di soldi, ti denuncio come attore, non come deputato", ripete l'onorevole Acunzo, pur confermando di "stimare molto Fanpage". Una stima che però non mette al riparo il cronista da altre critiche: "Non si fa come hai fatto tu, te lo posso garantire, perché stai parlando con un deputato", ha concluso quindi l'onorevole Acunzo.

Chi è l'onorevole Nicola Acunzo

Nicola Acunzo, che pochi giorni fa ha compiuto 43 anni, è nato a Varese da genitori napoletani e calabresi: a sei anni, la famiglia si è poi trasferita a Battipaglia, dove ha iniziato la sua carriera da attore. Dopo aver lavorato a commedie di Vincenzo Salemme, ha anche partecipato a film di Mario Monicelli ("Le rose nel deserto") e con Michele Placido ("Il grande sogno" e "Vallanzasca – Gli angeli del male"), che lo definì anche il "nuovo caratterista del cinema italiano d'autore. Lo scorso anno è salito al Parlamento con il Movimento Cinque Stelle, eletto nella Circoscrizione Campania 2 alla Camera dei Deputati.