Odissea durata 6 ore per i 400 passeggeri del treno Italo Napoli-Venezia 9984 , fermo per un incendio stamane in corrispondenza del vagone 5. Il convoglio, partito dalla stazione Centrale di Napoli, è rimasto gran parte della mattina bloccato al sole nelle campagne di Ferentino, provincia di Frosinone. Paralizzata l'intera linea ferroviaria dell'alta velocità con forti ritardi. Sconosciute, per ora, le cause dell'incendio. Il personale di bordo si accorto del fumo che fuoriusciva sotto la carrozza e per questo ha tirato il freno d'emergenza.

Treno-forno: 39 gradi, senza aria condizionata

I 400 passeggeri del treno hanno iniziato a manifestare malumori  quando gli addetti di Ntv non hanno comunicato un'orario di ripartenza. L'Italo Alta velocità, partito alle ore 8.50 da Napoli sarebbe dovuto arrivare alle ore 10.05 a Roma e alle 14 alla stazione di Venezia Santa Lucia. La situazione è peggiorata di minuto in minuto. All'interno delle vetture si sono raggiunti rapidamente i 39 gradi di temperatura, che hanno costretto le hostess ad aprire le porte di emergenza per consentire ai passeggeri di respirare. Dopo oltre quattro di disagi, centinaia di persone sono state fatte scendere sui binari e sono uscite dal treno. Nel frattempo è scattato l'allarme antincendio, e sono arrivati i carabinieri perché è stato chiamato il 118. Motivo? Il supporto ad bambino già sofferente e bisognoso di aiuto medic: è stato portato all'ospedale di Anagni con l'elisoccorso. Si tratta di un neonato di appena venti giorni, trasportato per accertamenti all'ospedale di Anagni. Soccorso anche un bimbo  di 3 anni affetto da cardiopatia e accompagnato all'ospedale Bambino Gesù di Roma. Nessuno dei due è in condizioni preoccupanti.

Il rimborso per ritardi sui treni Italo

Sono numerosi i problemi che Ntv, la compagnia di Italo Treno, sta avendo in questi giorni. Qualche giorno fa un altro viaggio dell'orrore, sull'alta velocità: il treno Italo 911 proveniente da Milano e diretto a Napoli Centrale è giunto in stazione con ben 2 ore e mezza di ritardo. E dopo il danno, la beffa: Ntv ha concesso solo il rimborso del 50% del biglietto. In questo caso, invece, la compagnia ha comunicato la totalità del rimborso più un voucer aggiuntivo.