A fuoco la casa del sindaco di Cava de' Tirreni, Vincenzo Servalli: lo ha spiegato il sindaco metelliano stesso, aggiungendo che l'incendio sarebbe stato causato da un asciugacapelli lasciato acceso sul divano, che avrebbe innescato le fiamme. Ferito il figlio maggiore di Servalli, che ha riportato una piccola ustione sulla gamba. L'incidente domestico ha causato diversi danni all'abitazione, ma nulla di irreparabile. Sul posto sono poi giunte anche le autobotti dei Vigili del Fuoco, oltre alle forze dell'ordine che hanno eseguito i rilievi del caso, per accertare cause e responsabilità della vicenda.

Come spiegato dallo stesso sindaco Vincenzo Servalli, il tutto sarebbe avvenuto attorno alle 9 di questa mattina, quando ad andare in fiamme è stato il divano all'interno dell'abitazione, con le fiamme che si sono propagate in una delle stanze dell'appartamento. Fiamme che sarebbero state provocate da un asciugacapelli che era stato lasciato acceso sul divano di casa. Nel momento in cui le fiamme si sono estese anche ad un'altra stanza, nell'abitazione erano presenti la moglie del sindaco di Cava de' Tirreni ed il figlio maggiore: proprio quest'ultimo ha riportato una leggera ustione sulla gamba, che è stata medicata nel pronto soccorso dell'ospedale metelliano. "Ringrazio tutti coloro che sono prontamente intervenuti e che hanno dimostrato vicinanza e solidarietà per l’accaduto", ha spiegato Servalli, che in poco tempo ha ricevuto diverse parole di vicinanza da parte dei suoi concittadini. Sul posto, dopo l'incendio, sono giunti anche gli agenti della Polizia di Stato e della Municipale, oltre ai pompieri che hanno domato le fiamme.