(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

Paura per un bambino di soli due anni, rimasto coinvolto nella notte in un grave incidente a Marano di Napoli, grosso centro dell'hinterland del capoluogo campano. La dinamica dell'incidente è ancora in fase di accertamento: si è trattato, secondo quanto riporta il quotidiano "Il Mattino", di uno scontro frontale che ha riguardato due autovetture, una Peugeot e un'Audi. Su quest'ultima viaggiava il bimbo che si trovava in compagnia di un uomo e una donna, presumibilmente i genitori. I primi soccorsi alle persone coinvolte nello schianto sono stati prestati da alcuni residenti della zona, la cui attenzione è stata attirata dal rumore dell'impatto tra le due auto, accentuato anche dal silenzio della notte. Sul posto, in una zona dove già in passato si sono verificati altri incidenti, sono poi accorsi anche i soccorritori del 118, i carabinieri e i vigili del fuoco. Questi ultimi hanno dovuto estrarre alcuni feriti dalle lamiere delle auto in cui erano rimasti bloccati: quindi i feriti sono stati consegnati alle cure del personale paramedico del 118. Tutti i feriti sono stati trasportati in diversi ospedali della zona: a preoccupare maggiormente, considerando l'età, sono state le condizioni del bimbo di due anni che è stato trasportato d'urgenza all'ospedale pediatrico Santobono di Napoli. Fortunatamente, nonostante la preoccupazione iniziale, le sue condizioni sarebbero migliorate e il bimbo, che resta comunque ricoverato nella struttura ospedaliera, è stato dichiarato fuori pericolo. Spetterà adesso ai carabinieri accertare la dinamica ed eventuali responsabilità nello schianto.