(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

Due ragazzi di 17 e 18 anni sono morti in un incidente stradale avvenuto ieri sera sulla statale 19 tra Eboli e Battipaglia, in provincia di Salerno. A perdere la vita sono stati il 17enne Vincenzo Dell'Orto e il 18enne Francesco Giugno, entrambi originari di Eboli. Altre tre persone, anche loro giovani, sono rimaste ferite ma le loro condizioni non sono gravi.

Le giovani vittime erano entrambe di Eboli

L'incidente è avvenuto nella tarda serata di sabato in località Fontana del Fico: ancora da accertare la dinamica sulla quale indagano i carabinieri delle compagnie di Eboli e Battipaglia e la polizia stradale. L'impatto, violentissimo, è avvenuto tra due veicoli, una Fiat 500 e un'Alfa Romeo Mito: la 500 dopo l'urto è finita in una scarpata che si trova accanto alla statale. Per estrarre dalle lamiere i corpi delle vittime e dei feriti è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco: successivamente le tre persone estratte in vita sono state affidate alle cure dei soccorritori, giunti sul posto a bordo di numerose ambulanze. Per Francesco Giugno e Vincenzo Dell'Orto non c'era purtroppo più nulla da fare: i loro corpi sono stati trasportati all'obitorio dell'ospedale di Eboli dove verranno eseguiti gli accertamenti medico-legali.

Sospese in segno di lutto tutte le iniziative natalizie

I due giovanissimi sono stati ricordati dalla scuola calcio Feldi Eboli che entrambi avevano frequentato: "Da un sabato sera si torna senza voce non senza vita", è il messaggio apparso sulla pagina Facebook della scuola calcio che si è stretta attorno alle due famiglie in questo drammatico momento. Profondo dolore anche da parte del sindaco di Eboli Massimo Cariello: "Una tragedia immane – ha detto il primo cittadino, che nella notte si era recato sul luogo dell'incidente – Un forte abbraccio alle famiglie. Tutta la città si unisce al loro immenso dolore". In segno di lutto tutte le iniziative natalizie organizzate dal Comune e in programma nella giornata odierna saranno sospese.