Bufera a Cesinali, nell'hinterland avellinese, per alcuni post in cui il vicesindaco Pasquale De Vito ha inneggiato al fascismo ed al Duce su Facebook. Immediata la reazione dei cittadini, avellinesi e non solo, che chiedono a gran voce le dimissioni del vice del primo cittadino Dario Fiore, eletto lo scorso giugno 2019 assieme all'intera giunta comunale. I post, dopo le polemiche, sono scomparsi da Facebook ma sono stati rilanciati dalla pagina "Giovani per la Valle del Sabato", lista civica che proprio alle elezioni scorse si era presentata contro quella che sosteneva invece l'attuale sindaco ("Lo Stemma Pro Cesinali"), che vinse ottenendo sette seggi contro i tre della lista avversaria.

Le polemiche per i post di De Vito hanno fatto subito il giro della Rete: dal video in cui Mussolini trebbia il grano con annesso commento "questi sono i politici che servono ora", a quelli con scritto "Viva il Duce". Post che risalgono al periodo 2016-2018, come si evince dalle date di pubblicazione, sebbene nella stessa sezione "bio" del vicesindaco campeggiasse fino a poco tempo fa anche la scritta "Credere, Obbedire, Combattere. Onore al DVX". Claudio Petrozzelli, portavoce irpino per le Sardine d'Italia, ha poi commentato così la notizia e le successive polemiche nei confronti del vicesindaco, di cui molti chiedono le dimissioni:

Il sindaco di Cesinali è una bravissima persona e l'amministrazione è sicuramente composta da persone coscienziose. Per questo motivo mi aspetto una presa di posizione chiara e netta da parte del Sindaco e della maggioranza perché in un paese civile un vicesindaco non può assolutamente restare impunito quando decide di scrivere certe cose. Certe dichiarazioni sono deplorevoli ed ancora più gravi quando provengono da esponenti delle istituzioni e per questo è auspicabile che il sig. Pasquale De Vito si dimetta immediatamente dal suo incarico. La notizia sta diventando virale sui giornali e stanno arrivando anche le prime dichiarazioni dal mondo politico. Non si possono lasciar passare questi episodi, soprattutto in questo periodo storico. L'antifascismo è il cuore della nostra costituzione, è giunta l'ora di farla rispettare, anche a Cesinali.