Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Una donna di 80 anni è deceduta nella mattinata di oggi, 25 settembre, dopo essere caduta dal terzo piano di un edificio di via Leonardo Mazzella, ad Ischia Porto. Le indagini dei carabinieri sono in corso: gli investigatori dovranno stabilire se si è trattato di un suicidio o se la donna sia precipitata per un incidente, forse in seguito ad un malore. La vittima era molto conosciuta sull'isola del golfo di Napoli, dove risiedeva da diverso tempo dopo aver sposato un ischitano.

Il corpo già senza vita è stato rinvenuto poco prima delle 9 nel cortile della casa in cui la donna abitava. Sul posto sono arrivati i sanitari del 118, ma i soccorsi si sono rivelati inutili; verosimilmente la 80enne era morta sul colpo nella caduta. In seguito al ritrovamento è accorsa molta gente, ma nessuno è stato in grado di fornire elementi utili ai carabinieri della Compagnia di Ischia, guidati dal capitano Angelo Mitrione, incaricati delle indagini: non ci sarebbero testimoni, nessuno avrebbe visto la donna cadere.

Le cause della tragedia restano ancora da chiarire, si dovrà appurare se si è trattato di un gesto volontario, della decisione della donna di togliersi la vita, o di un incidente, verosimilmente dovuto ad un malore mentre la vittima si trovava sul balcone che potrebbe averle fatto perdere l'equilibrio. In queste ore i carabinieri stanno ascoltando alcuni conoscenti della 80enne, per ricostruire le sue ultime ore e cercare di chiarire i contorni della tragedia. La salma è stata restituita alla famiglia dopo l'esame da parte del medico legale che ha confermato la causa del decesso riscontrando traumi compatibili con la caduta.