Per ora di certo c'è soltanto che alcuni genitori, superando una comprensibile ritrosia, hanno spiegato che il loro figlio ne era affetto, mettendo in allerta la scuola. E che c'è una altrettanto comprensibile tensione fra i genitori dell'Istituto comprensivo Minniti, 91 esimo circolo didattico di Fuorigrotta (via Consalvo).  Lì ci sarebbe, infatti, una possibile infestazione da vermi ossiuri a scuola. Cosa è l'ossiuri? È qualcosa che i genitori di bambini piccoli e i pediatri ben conoscono e temono: vermi intestinali responsabili di una parassitosi denominata ossiuriasi o enterobiasi.

È qualcosa di non gravissimo ma sicuramente di contagioso. Dunque molti genitori, appresa la notizia, com'è prassi in questi casi, hanno chiesto informazioni circa pulizia e profilassi.  E domani, giovedì, si recheranno dal preside per chiedere ulteriori rassicurazioni. Nel caso di accertata infezioni da parassitosi intestinale non è necessario l’allontanamento dell’alunno dalla scuola o dalla comunità durante il periodo di trattamento; è importante tuttavia  avviare una profilassi. Un corretto comportamento di igiene personale previene dal contagio: lavare le mani prima di mangiare o di preparare il cibo, e dopo aver utilizzato i servizi igienici.