Sono davvero tanti i tributi che la città di Napoli ha reso a Pino Daniele, venuto a mancare il 4 gennaio 2015 a 59 anni. Tra questi c'è l'omaggio della scuola dove studiò da ragazzo. Si tratta dell'istituto Elena di Savoia Diaz Pino Daniele, che il bluesman partenopeo frequentò da studente (matricola 4303) dal 1969 al 1975. Presenti all'inaugurazione della targa il sindaco Luigi de Magistris e Nello Daniele, fratello di Pino.'Le giornate di ricordo – ha detto Nello Daniele – non finiscono mai e sono tante le iniziative importanti, non solo a Napoli, che si stanno realizzando per ricordarlo. Oggi sono molto contento". "Per noi – ha detto la dirigente scolastica Paola Guma – è un orgoglio aver avuto tra questi banchi Pino Daniele che ha lasciato di sé, in tutta la città e in tutti i napoletani, una testimonianza di grande impatto emozionale. La sua morte – ha aggiunto – è stata una perdita, ma anche una luce di speranza. Il suo è un ricordo non convenzionale".

Nelle le aule e i corridoi dell'Istituto, sono stati esposti il suo diploma di licenza media, alcuni suoi voti e i registri di classe in cui compaiono le sue presenze. "Pino Daniele – ha detto il sindaco de Magistris – è il corpo di Napoli e la città lo sta ricordando da mesi con tantissime iniziative contrassegnate dalla spontaneità. È un tributo – ha aggiunto – alla sua arte, alla sua musica, al suo modo invidiabile e unico di raccontareNapoli nella sua essenzialità".