Il comico napoletano Giobbe Covatta
in foto: Il comico napoletano Giobbe Covatta

A volte ritornano. Bufale, fake news: chiamatele come volete, in questo caso con l'aggravante del dolo, chi le rilancia sa della falsità dichiarata di queste affermazioni. Eppure per avere dalla sua parte (quella anti-migranti) un testimonial d'eccezione, non esita a ripubblicarle.
Parliamo del comico napoletano Giobbe Covatta e della sua posizione sui migranti. Giobbe è da sempre testimonial di una delle Ong più attive in Africa, Amref. Per loro è andato nel "Continente nero" facendo vedere, per la prima volta per un testimonial italiano, telecamera in mano, cosa significhi essere nei villaggi senza acqua, cibo, medicine. «Basta poco, che ce vo‘?» questo lo slogan ormai conosciuto in tutta Italia.

Ebbene, proprio a Giobbe Covatta viene falsamente attribuita una pesantissima posizione sui migranti, associata ad una sua foto e fatta circolare soprattutto in queste ore. Eccola:
«Quando vedo sbarcare questi con ‘sti fisici, capisco che l’Europa non ha capito niente della situazione in Africa. Ci sono milioni di persone che non riuscirebbero ad affrontare una passeggiata di cento metri, tanto sono malridotti, figuriamoci una traversata. Senza contare che col costo di un imbarco, ci vivrebbero in mille per un mese. Stiamo facendo ponti d’oro a gente che non lo merita, quando basterebbe investire una metà di ciò che si spende all’anno per sistemare questi trecentomila, per salvarne milioni in Africa. Ma capisco che certe realtà è meglio non vederle, soprattutto perché non fanno comodo agli interessi politici ed economici di nessuno».

Il comico partenopeo ha più volte smentito con forza: "Le pubblicano siti che mi fanno schifo. Vorrei sapere chi è stato a inventarla, vorrei querelarlo, questo cretino e poi aprire un dibattito per capire qual è il meccanismo mentale di un idiota così. Mai dette in quei termini cose sull'immigrazione". Eppure sono due anni e c'è ancora qualcuno che continua a dar credito a queste fesserie.