Si conclude con un nulla di fatto la vicenda dei circa 150 passeggeri bloccati nell'aeroporto napoletano di Capodichino: il volo della Ernest Airlines – compagnia low cost italiana – che sarebbe dovuto partire da Napoli con destinazione Kiev, capitale dell'Ucraina, è stato definitivamente cancellato. A renderlo noto è Gesac, la società che gestisce l'aeroporto di Capodichino, che in una nota afferma: "La Gesac e la società di handling designata dal vettore hanno ripetutamente e invano sollecitato la compagnia aerea a fornire informazioni e aggiornamenti per poter adeguatamente assistere i passeggeri. L'Enac, l'Ente Nazionale per l'Aviazione Civile, ha disposto la sospensione della licenza di esercizio di trasporto aereo passeggeri e merci al vettore Ernest Spa che non potrà più emettere biglietti di viaggio a partire dal 13 Gennaio 2020".

Il volo della Ernest Airlines da Napoli a Kiev sarebbe dovuto partire dallo scalo aereo partenopeo ieri, 9 gennaio, alle ore 15, ma era stato rimandato a questa mattina, alle 9: ma nemmeno nella giornata odierna i circa 150 passeggeri sono riusciti a prendere il volo alla volta dell'Ucraina, e ad ora non sono ancora state rese note le loro sorti. Poco fa è arrivata la notizia della cancellazione definitiva: "Esprimiamo rammarico per quanto accaduto ai passeggeri del volo in questione augurandoci che volino sempre compagnie affidabili in grado di offrire uno standard qualitativo adeguato e un soddisfacente livello di assistenza ai propri passeggeri" si legge ancora nella nota della Gesac.