29 Gennaio 2017
10:21

La denuncia: “Ragazza down candidata a sua insaputa nella lista civica per Valente”

Federica De Stefano, una giovane di 23 anni affetta da sindrome di down, sarebbe stata inserita a sua insaputa nella lista civica a sostegno della candidata del Partito democratico alle ultime elezioni comunali a Napoli Valeria Valente. Una denuncia per capire cosa sia accaduto.
A cura di Valerio Renzi

Federica De Stefano è una giovane 23enne affetta da sindrome di down candidata alle ultime elezioni comunali  nella lista civica Napoli Vale – Valeria Valente sindaco. Peccato che, da quanto riportato dal quotidiano il Mattino l'inserimento nella lista a sostegno della candidata del Partito democratico sarebbe avvenuta a sua insaputa.

La scoperta è avvenuta alcuni giorni fa, quando la ragazza ha ricevuto nella sua abitazione la richiesta della Corte di Appello di Napoli di consegnare al più presto la relazione sulle spese elettorali sostenute, pena una multa salata fino a 100.000 euro. Ora la ragazza, sostenuta dalla famiglia e dall'associazione ‘Tutti a scuola', che si occupa dei diritti dei cittadini con disabilità, è pronta a presentare una denuncia per vederci chiaro.

"Federica naturalmente non ha fatto niente di tutto questo. Dunque: chi ha firmato al suo posto? Chi ha presentato la documentazione certificando il falso? E se così non è: come si verificano errori tanto gravi? Qualcuno dovrà spiegarcelo", dichiara al Mattino Toni Nocchetti, presidente di ‘Tutti a Scuola'.

La denuncia di una ragazza italo-iraniana:
La denuncia di una ragazza italo-iraniana: "Il regime ci controlla anche all'estero tramite i social"
214.467 di Chiara Daffini
Studentesse violentate all'Università, Borrelli:
Studentesse violentate all'Università, Borrelli: "Avevano paura di denunciare, abbiamo dato coraggio"
Si perde durante una gita a Pompei, anziano affetto da disabilità ritrovato dai carabinieri
Si perde durante una gita a Pompei, anziano affetto da disabilità ritrovato dai carabinieri
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni