1 Aprile 2017
18:01

La duchessa Camilla visita Napoli: prima la villa Confiscata e poi le cravatte di Marinella

Camilla Parker Bowles, Duchessa di Cornovaglia, ha visitato la città di Napoli in mattinata, poi si è recata agli scavi di Ercolano.
A cura di Enrico Tata

La prima tappa della visita a Napoli di Camilla Parker Bowles, Duchessa di Cornovaglia, è stata la villa La Gloriette. Ad accoglierla l'orchestra Sanitansamble, che ha eseguito l'inno nazionale inglese. La villa è un bene confiscato alla camorra e oggi ospita un centro per disabili. La Duchessa si è poi recata al civico 267 della Riviera di Chiaia, il palazzo che ospita la storica boutique di cravatte Marinella. Camilla è stata accolta dal sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, e da Maurizio Marinella.  "Siamo sempre stati metà inglesi e metà napoletani. Quando è stato deciso questo viaggio a Napoli, la duchessa di Cornovaglia ha espresso il desiderio di voler passare qui da noi, in negozio, per comprare delle cravatte da regalare a Carlo", ha detto Marinella.

Passeggiando per la Riviera di Chiaia, prima di raggiungere la sede della famosa cravatteria, la duchessa si è fermata brevemente nella pizzeria Pizza Margherita, dov'è stata omaggiata di una pizza in suo onore. Nel pomeriggio Camilla ha visitato gli scavi di Ercolano, dove ha visitato il padiglione della barca, terme suburbane, case dei cervi, casa di Nettuno e Anfitrite. "Meraviglioso", "Bellissimo", ha detto più volte con stupore nel corso della visita in compagnia del sindaco del paese.

Napoli, vergognosi cartelli in Oncologia al Policlinico:
Napoli, vergognosi cartelli in Oncologia al Policlinico: "Niente domande. Gli orari visite non saranno rispettati"
Primark apre a Napoli, ci siamo: inaugurazione prima di Natale 2022
Primark apre a Napoli, ci siamo: inaugurazione prima di Natale 2022
Tentano di rapinarlo, poi gli sparano alle gambe: 38enne ferito a Napoli
Tentano di rapinarlo, poi gli sparano alle gambe: 38enne ferito a Napoli
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni