Come ogni anno, il quotidiano Il Sole 24 Ore ha stilato la classifica della qualità della vita nelle 110 province italiane. Il risultato? Trionfano le Alpi, dal momento che la provincia di Belluno guadagna la prima posizione; lo stesso non può dirsi della Campania: Caserta è la provincia d'Italia con la peggiore qualità della vita. Non va di certo meglio a Napoli, che invece è quartultima, al 107esimo posto, mentre Salerno è 105esima e Avellino occupa la 102esima posizione. Meglio, ma di poco, la provincia di Benevento, che è 95esima.

La classifica è stata stilata prendendo in considerazione, come sempre, sei macro aree: Ricchezza e Consumi, Lavoro e Innovazione, Ambiente e Servizi, Demografia e Società, Giustizia e Sicurezza e Cultura e Tempo Libero. Queste sei categorie, poi, prendono in considerazione in totale altri 42 fattori, tra i quali, quest'anno, entrano in ballo anche gli acquisti online, il gap retributivo di genere, la spesa in farmaci, il consumo di suolo, anni di studio degli over 25 e indice della litigiosità nei tribunali.