I medici della Polizia di Stato insegneranno ai minori e ai giovani detenuti negli istituti minorili campani le manovre salvavita e quelle per primo soccorso cardio-rianimatorio e defibrillazione cardiaca precoce. È l'obiettivo del protocollo d'intesa firmato oggi, 27 novembre,  tra la Polizia e il Dipartimento di Giustizia Minorile e di Comunità per lo svolgimento di corsi di formazione BLS-D (Basic Life Support Defibrillation).

I corsi saranno tenuti da operatori di polizia, che già si occupano della formazione degli agenti. I giovani partecipanti aderenti al protocollo "La vita nelle tue mani" avranno modo di apprendere ed eseguire le manovre di rianimazione cardio-polmonare che, in alcuni casi, sono determinanti per salvare una vita, e al termine riceveranno un attestato di abilitazione. Testimonial del progetto, l'ex nuotatore e conduttore televisivo napoletano Massimiliano Rosolino e l'attore napoletano Massimiliano Gallo.

Alla firma, nella sede del IV Reparto Mobile, erano presenti il Direttore Centrale per la Polizia Stradale, Ferroviaria, per le Comunicazioni ed i Reparti Speciali della Polizia di Stato Armando Forgione, il Questore di Napoli Alessandro Giuliano, il Presidente del Tribunale per i Minorenni Patrizia Esposito, il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni Maria de Luzenberger e il Dirigente del Centro di Giustizia Minorile Maria Gemmabella.

il questore Alessandro Giuliano e l’attore Massimiliano Gallo
in foto: il questore Alessandro Giuliano e l’attore Massimiliano Gallo

"Abbiamo detto tante volte che per noi la partita della prevenzione dei reati, oltre che con il prezioso lavoro delle Volanti in strada, si gioca anche su altri campi, soprattutto coinvolgendo i giovani – ha detto il questore di Napoli, Alessandro Giuliano – con questo progetto vogliamo avvicinare i ragazzi gestiti dal Centro Giustizia Minorile di Napoli ad un percorso di legalità e di rispetto per l'altro, mettendoli addirittura nelle condizioni, se necessario, di salvare una vita umana. Ed è anche un modo per mostrare loro un volto diverso dello Stato".