Lautaro Martinez, attaccante argentino dell'Inter, truffato da un napoletano. La Procura di Nocera Inferiore, nella provincia di Salerno, ha aperto una inchiesta per falsità materiale commessa da privato nei confronti di un ragazzo di 28 anni, originario di Napoli ma residente a Sarno, nel Salernitano. Come riporta Il Mattino, Lautaro Martinez, soprannominato "El Toro", ha acquistato un cane di razza, un carlino, salvo poi scoprire che la firma del veterinario sul libretto sanitario dell'animale era falsa: a riconoscerla proprio il medico, presunto autore di quella firma, che ha sporto denuncia all'autorità competente e che adesso si è costituito parte offesa nel procedimento della Procura nocerina.

Stando a quanto si apprende, i fatti risalgono al 2018, quando il calciatore argentino, dopo aver letto una inserzione su Internet, ha acquistato il cane dal 28enne partenopeo. L'ipotesi è che Martinez, dopo aver portato l'animale dal suo veterinario di fiducia, abbia ricevuto notizia di alcune irregolarità sul libretto sanitario: quando è stata chiesta spiegazione al medico che aveva apposto la firma sul libretto, questi l'ha disconosciuta, denunciando l'accaduto alle forze dell'ordine. Sul libretto sanitario di un animale sono riportate tutte le informazioni: la razza, l'età e il numero di vaccini effettuati; la firma falsa del veterinario renderebbe quantomeno dubbie anche tutte le informazioni sanitarie. Nei giorni scorso, i carabinieri, su richiesta della Procura, hanno effettuato perquisizioni a Sarno, nell'abitazione del 28enne: le indagini dovranno accertare se esista un giro legato alla vendita di animali su Internet e se il ragazzo abbia avuto un ruolo nella contraffazione del libretto sanitario.