"Nella pratica legalizzare la droga significa rovinare un'intera generazione, quindi mi auguro che non vada avanti la proposta di legge. Sono nettamente contrario". Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, durante un convegno al tribunale di Torre Annunziata si schiera contro il disegno di legge presentato dal senatore Matteo Mantero (M5S) per liberalizzare la cannabis a scopo ricreativo, rendendo possibile la coltivazione al massimo di tre piantine.

"Teoricamente potrebbe tenere fuori dal mercato le organizzazioni criminali ma io penso che quello che si potrebbe recuperare, liberalizzando, in termini di contrasto agli spacciatori e agli affaristi, lo pagheremo di più in termini di diffusione del problema. Si lancerebbe il messaggio – rimarca il governatore della giunta regionale – che la marijuana è una cosa come tante altre. E invece non è così, si tratta di una droga, ed è il primo passo per andare verso scelte pesanti di tossicodipendenza e su questo non si scherza".