Caos nelle stazioni della metropolitana di Napoli: questa mattina, infatti, si sono registrati prima ritardi ed affollamenti in particolare nelle stazioni di Piscinola, Garibaldi e Chiaiano della Linea 1 della metropolitana partenopea, a tal punto che in queste stazioni il flusso di viaggiatori viene regolato da una sola batteria di tornelli, per evitare che le banchina, già piene di passeggeri in attesa dei rispettivi treni, si riempissero di ulteriori persone diventando così pericolose per l'incolumità stesse di quest'ultime. Situazione che comunque è stata tale da aver portato all'esasperazione dei passeggeri: in molti non riescono neppure a salire sui treni, e costretti ad attendere la corsa successiva.

Questo il caso documentato da Fanpage.it nella stazione della metropolitana di Materdei, dove uno dei passeggeri ha raccontato di aver dovuto attendere il passaggio di ben due corse prima di riuscire salire a bordo del convoglio. Situazioni simili anche nelle altre stazioni. L'Azienda Napoletana Mobilità ha fatto sapere che "questa mattina, ritardi e affollamento in banchina alle stazioni di Piscinola, Garibaldi e Chiaiano dove viene controllato il flusso viaggiatori in ingresso attraverso una sola batteria di tornelli fino alla normalizzazione del servizio. È richiesto di attendere il turno per l'accesso in banchina. Ci scusiamo per il disagio". La situazione rimane però incandescente, anche perché nelle stazioni con la limitazione di accesso alle banchine, i passeggeri attendono all'esterno di poter scendere, con Piazza Garibaldi che, di fatto, si è riempita nel sottopasso che porta alla stazione della Linea 1 della metropolitana in pochissimo tempo. Poi, come non bastasse, a partire dalle 10 circa, la circolazione si è di fatto fermata tra Piscinola e i Colli Aminei. Lo ha fatto sapere ancora una volta l'Azienda Napoletana Mobilità, che ha annunciato che il servizio è stato limitato alla sola tratta Garibaldi-Colli Aminei. Un ulteriore disagio, insomma, per i tanti passeggeri che da stamattina stanno facendo i conti con una serie di disservizi di vario genere, ma stavolta dovuto per un allarme bomba nella stazione di Piscinola della Linea 2 della metropolitana.