C'è un punto in cui lo sfottò calcistico – sempre se di sfottò si può ancora parlare – sfocia nel cattivo, per non dire nel pessimo, gusto: è quanto accaduto a Mondragone, in provincia di Caserta, dove alcuni manichini con la maglia del Napoli e la maschera di Pulcinella – tre in totale – sono stati ritrovati appesi ad un ponte. Si tratta probabilmente di uno "scherzo" perpetrato da alcuni tifosi della Juventus per festeggiare il settimo scudetto consecutivo conquistato aritmeticamente ieri, con una giornata di anticipo, nella partita pareggiata contro la Roma.

Affisso sul ponte, vicino ai manichini impiccati, uno striscione che reca la scritta "Avevano un sogno nel cuore", chiaro riferimento parodistico al coro dedicato "Sarò con te, ma tu non devi mollare, abbiamo un sogno nel cuore, Napoli torna campione", dedicato dai tifosi partenopei alla squadra azzurra. Accanto alla scritta, la sigla "1897", anno di fondazione della Vecchia Signora. Il gesto ha suscitato le polemiche, in rete, dei tifosi azzurri: i manichini e lo striscione, nella notte, sono stati rimossi da alcuni supporter partenopei