Valerio Taglione.
in foto: Valerio Taglione.

Lutto a Napoli per la morte di Valerio Taglione, coordinatore del Comitato Don Peppe Diana. Lo ha comunicato la stessa associazione, che lo scorso 25 aprile ha festeggiato, in concomitanza con la Festa della Liberazione, il suo 14esimo anno di vita. Valerio Taglione, 51 anni, è scomparso a causa di una lunga e grave malattia che alla fine non gli ha lasciato scampo. Taglione era stato il motore e l'anime di tutte le iniziative anticamorra nel territorio casertano ed a Casal di Principe degli ultimi anni, promuovendo anche il rispetto del territorio, dell'umanità e dell'ambiente, oltre a sostenere le vittime di camorra, gli immigrati, e talvolta alzare la voce contro gli amministratori pubblici, quando fosse il caso.

"Cari Amici, il nostro Valerio Taglione ha cominciato un nuovo e più lungo viaggio", ha fatto sapere il Comitato Don Peppe Diana, "Ci ha lasciato stamattina. È stato una guida sensibile e integerrima per tutti. Non ha mai lesinato in fatiche e sempre pronto al sorriso. Ogni battaglia per il bene e per gli ultimi era anche la sua. Ha amato la Vita fino all'ultimo momento. Ci lascia grandi insegnamenti ed è stato un privilegio per noi tutti camminargli accanto. Ciao Valerio".

Ma in tanti, sui social, hanno voluto lasciargli un ultimo addio, ricordando e condividendo molti dei momenti felici della sua vita, non ultime le immagini di poche settimane fa, in piena quarantena, quando lo si vede sorridente con in mano un fiore ed un cartello per Silvia Ruotolo, nella giornata della memoria e dell'impegno a favore delle vittime innocenti di tutte le mafie.