Lutto nel mondo del nuoto e della pallanuoto napoletana: è scomparso all'età di 77 anni Giuseppe Auriemma, per tutti Peppe. Storico nuotatore napoletano, fu primatista italiano di nuoto nei 400 misti, oltre a giocare negli anni Sessanta e Settanta a pallanuoto con la calottina del Circolo Rari Nantes di Napoli. Quando smise di giocare, divenne arbitro di pallanuoto, imponendosi sia nelle gare nazionali che in quelle internazionali. "Tutta la famiglia della Rari Nantes si stringe attorno alla moglie Rosaria e ai figli del caro Peppe, che ha scritto pagine indimenticabili della storia del Circolo di Santa Lucia", ha commentato lo storico circolo partenopeo, che quest'anno festeggia i 115 anni di esistenza.

Il circolo Rari Nantes venne infatti fondato (letteralmente) sugli scogli di Santa Lucia nel 1905: si tratta del circolo nautico "storico" di Napoli. Solo negli anni successivi arrivarono quello Canottieri (1914) e quello di Posillipo (1925). La Rari Nantes Napoli, una delle squadre più titolate della pallanuoto italiana, era ai vertici già negli anni in cui militava lo stesso Auriemma, che vi era rimasto legatissimo. E proprio dal circolo sono arrivati i primi messaggi di cordoglio per la scomparsa di Peppe Auriemma: "Il presidente Giorgio Improta e l'intero consiglio direttivo del Circolo Rari Nantes Napoli esprimono il proprio cordoglio per la scomparsa di Giuseppe Auriemma, per tutti Peppe, atleta di eccezionali qualità sportive e umane che ha militato e reso onore ai colori rarinantini negli anni '60 e '70, prima come nuotatore e poi come pallanuotista", si legge in una nota del circolo di Santa Lucia.