Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

I carabinieri della Compagnia di Sorrento hanno blindato Meta di Sorrento e i Comuni limitrofi e stanno pattugliando le strade alla ricerca di un bambino di 2 anni, portato via dalla casa famiglia a cui era stato affidato. Il bambino è scomparso questa mattina, 16 aprile, dopo aver incontrato la madre, da cui era stato separato su disposizione del Tribunale dei Minorenni. A portarlo fuori dalla struttura sarebbe stata proprio la donna, romena, pluripregiudicata e privata della potestà genitoriale, che avrebbe approfittato dell'incontro programmato e si sarebbe allontanata riuscendo a lasciare la casa famiglia senza che nessuno si rendesse conto di quello che aveva in mente. Gli operatori si sono accorti dell'assenza e hanno lanciato l'allarme intorno alle 10. Il bambino era stato tolto alla famiglia di recente, proprio per via della condotta della donna, e il Tribunale aveva disposto l'affidamento alla struttura di accoglienza per minori della Penisola Sorrentina. I militari stanno sorvegliando le vie di accesso a Meta di Sorrento e sono state allertate le altre Compagnie per estendere le ricerche anche ai Comuni in provincia di Napoli, dove si presume che la donna si sia diretta.

Intanto i militari, arrivati anche nella casa famiglia, stanno cercando di ricostruire i movimenti della sospettata, capire se si sta muovendo in automobile e se qualcuno la sta aiutando. Il timore è che, dopo aver preso il bambino, la donna possa dirigersi lontano dalla Campania, e che prosegua verso l'estero. Sotto controllo anche gli scali ferroviari e gli aeroporti, anche se è probabile che la donna utilizzi mezzi privati.