I rifiuti pericolosi sequestrati a Torre del Greco dalla Guardia di Finanza.
in foto: Immagine di repertorio

Un'area molto estesa adibita a discarica abusiva, nonché al pascolo di animali di allevamento: gli uomini della Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Napoli hanno posto sotto sequestro un'area di circa 3.500 metri quadri a Roccarainola, nella provincia partenopea. Gli uomini delle Fiamme Gialle hanno rinvenuto oltre due tonnellate di rifiuti speciali non pericolosi stoccati abusivamente e nel totale spregio delle regole. Inoltre, come detto, l'intera area era stata adibita a pascolo di animali di allevamento: rinvenuti circa 20 capi di bestiame tra maiali e pecore, sprovvisti delle indicazioni di provenienza, che pascolavano nel terreno in condizioni igienico-sanitarie pessime.

Nella fattispecie, i finanzieri di Nola, durante l'operazione volta a smantellare il traffico di rifiuti nella provincia partenopea, hanno posto sotto sequestro l'intero terreno, le 2 tonnellate di rifiuti stoccati illegalmente e i capi di bestiame, nonché un'automobile rinvenuta sul luogo e risultata poi essere stata rubata. Due persone, responsabili dell'area sequestrata, sono state denunciate alla competente Autorità Giudiziaria per violazioni alla normativa ambientale e per il reato di ricettazione.