foto repertorio
in foto: foto repertorio

Tragedia in mare a Mondragone, nel Casertano: un uomo di sessantotto anni è morto per annegamento mentre stava facendo il bagno in mare. E' la prima vittima della stagione estiva 2019: l'uomo, M.N., era originario di Macerata Campania, e si trovava in spiaggia per trascorrere una giornata di relax. Molto conosciuto a Caturano di Macerata, frazione dell'omonimo comune casertano dove viveva, aveva gestito per diverso tempo un negozio di elettrodomestici a San Prisco, prima di raggiungere la pensione qualche anno fa.

Poi, la tragedia improvvisa: forse un malore la causa di tutto: fatto sta che l'uomo, che era giunto in spiaggia da solo e che in quel momento si trovava a poche centinaia di metri dalla riva, non distante da un noto bar che si trova nei pressi della spiaggia, è improvvisamente annegato. Alcune persone che si trovavano in mare in quel momento si sono accorti subito che l'uomo stesse affogando, ed hanno allertato i soccorsi provando anche a salvarlo di persona, intervenendo a loro volta. Sul posto sono giunte immediatamente le forze dell'ordine ed il personale medico del 118: questi ultimi, però, non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso per avvenuto annegamento. Le forze dell'ordine hanno invece aperto un'indagine per accertare le cause esatte della morte: la salma è stata intanto posta sotto sequestro da parte degli inquirenti e trasportata al reparto di Medicina Legale dell'ospedale Civile di Caserta, dove sarà sottoposta ad autopsia nei prossimi giorni, per cercare di capire cosa abbia causato l'improvviso annegamento dell'uomo, giunto a Mondragone solo per una giornata di relax e che invece ha trovato la morte.