Una scena impietosa, che testimonia il livello di inquinamento del mare e che dovrebbe essere utilizzata come simbolo delle campagne di protezione e salvaguardia dell'ambiente, non solo quello marino. La foto, pubblicata sui social network, arriva da Salerno e, come detto, è terribile, lascia poco spazio all'immaginazione. Dopo il violento temporale che si è abbattuto su gran parte della Campania nella giornata di ieri e questa notte e la conseguente mareggiata, il porto di Salerno si è trasformato in una distesa di plastica. Centinaia di bottiglie e altri oggetti di plastica si sono riversati sulla banchina quando il mare si è ritirato, creando un effetto che ricorda quasi le isole di plastica che si formano in mare, l'ultima delle quali tra l'Isola d'Elba e la Corsica, nel Mediterraneo.

"Questo è il Porto di #Salerno dopo la mareggiata di oggi. Quanto ancora vogliamo parlare di plastictaxsi e plastictaxno? Proviamo a discutere invece di come migliorarla per combattere marinelitter, una vera emergenza globale come confermano le immagini. Domani mattina andiamo a fotografare le spiagge e inviamole alla nostra classe dirigente ancora indecisa" scrive su Facebook Mariateresa Imparato, presidente di Legambiente Campania, a didascalia della foto del mare di plastica nel porto di Salerno.