408 CONDIVISIONI
Covid 19

‘Mamma ha il Coronavirus’: la scusa più idiota di sempre per saltare la fila

Una donna di 57, in fila alla posta, ha pensato di saltare la fila iniziando a gridare di dover ritirare la pensione per la madre colpita da coronavirus. Panico nell’ufficio postale e gente in fuga, ma non era vero: gli agenti della Municipale, presenti sul posto, l’hanno fermata e, dopo gli accertamenti, è emerso che né la madre né altri parenti fossero affetti da coronavirus, né in attesa di eventuali tamponi.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Napoli Fanpage.it
A cura di Giuseppe Cozzolino
408 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

"Mia madre ha il coronavirus, devo ritirare la sua pensione". In realtà, però, era solo uno stratagemma tutt'altro che intelligente, per saltare la fila ma che in realtà ha solo creato il panico all'interno dell'ufficio postale. La vicenda è accaduta ad Acerra, nell'hinterland napoletano: una donna di 57 anni è entrata nella sede delle Poste Italiane di corso della Resistenza, a poca distanza dal Rione Gescal e dalla sede del comune acerrano stesso.

Ma non volendo attendere il proprio turno, ha ben pensato di dire a tutti, ad alta voce, di "dovere" ritirare la pensione della madre che si trovava a letto "perché malata di coronavirus". Come facilmente prevedibile, si è scatenato il panico tra i presenti: in molti sono scappati dall'ufficio postale alla rinfusa, spaventati. Sul posto, fortunatamente, c'erano anche due agenti della Polizia Municipale di Acerra, presenti per garantire le misure di sicurezza e di contagio, facendo rispettare le distanze minime tra i vari avventori dell'ufficio postale acerrano. Gli agenti sono così intervenuti, eseguendo gli accertamenti del caso e che hanno fatto emergere ché né la madre né altri parenti della donna fosse in realtà contagiato, né tanto meno in attesa delle analisi di un tampone. E così per la donna è scattata la denuncia a piede libero da parte degli agenti della Polizia Municipale: deve rispondere del reato di procurato allarme. Non si sono registrati invece problemi con le persone presenti, che pur in fuga dall'ufficio postale in preda ad un comprensibile spavento, non hanno riportato altre conseguenze dallo sconsiderato gesto della donna, per il quale dovrà ora risponderne alle autorità competenti.

408 CONDIVISIONI
32798 contenuti su questa storia
Bollettino Covid, in Italia 1.103 nuovi casi e 39 morti nella settimana 22-28 febbraio 2024: i dati
Bollettino Covid, in Italia 1.103 nuovi casi e 39 morti nella settimana 22-28 febbraio 2024: i dati
Bollettino Covid, in Italia 1.607 nuovi casi e 52 morti nella settimana 15-21 febbraio 2024: i dati
Bollettino Covid, in Italia 1.607 nuovi casi e 52 morti nella settimana 15-21 febbraio 2024: i dati
Miocardite e trombosi: i rischi reali del vaccino Covid in uno studio su 99 milioni di vaccinati
Miocardite e trombosi: i rischi reali del vaccino Covid in uno studio su 99 milioni di vaccinati
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views