Una bella storia, fortunatamente con un lieto fine, quella che arriva da Ercolano, nella provincia di Napoli, e che ha per protagonisti una giovane coppia del posto: la donna, all'ottavo mese di gravidanza, era stata mandata a casa dalla clinica dove avrebbe dovuto dare alla luce la sua bambina perché il parto era stato programmato per l'8 giugno. Nella notte, però, la donna ha cominciato il travaglio e la coppia non ha fatto in tempo a raggiungere l'ospedale, troppo lontano, dato a Ercolano non sorge nessun nosocomio: io giovani non hanno potuto fare altro che far nascere la bambina in casa; è stato il padre ad aiutare la compagna nel parto e così la piccola, che è stata chiamata Marta, è nata tra le sue braccia.

Marta è la prima bimba nata a Ercolano nel nuovo millennio

La notizia della nascita di Marta è stata ripresa anche dal sindaco di Ercolano Ciro Buonajuto: la nascita della bimba rappresenta un evento unico in città. La piccola Marta è infatti il primo bambino nato a Ercolano nel nuovo millennio, dal momento che la cittadina non è servita da nessun ospedale e le partorienti sono costrette a spostarsi nei comuni limitrofi. "Questa è la piccola Marta ed è la prima bambina nata a Ercolano in questo nuovo millennio. Marta è nata in casa ieri notte all'improvviso senza dare ai genitori il tempo di arrivare in ospedale. Ora stanno tutti bene ed è questa la cosa più importante. Erano decenni che un bambino non nasceva a Ercolano perché le strutture sanitarie sono tutte nelle città limitrofe. A Marta, a mamma Carmela, a papà Mario e a tutta la loro bella famiglia i migliori auguri da tutta la città di Ercolano" ha scritto il primo cittadino di Ercolano.