Maxi operazione della Guardia Costiera per contrastare il fenomeno dell'adulterazione del cibo e per salvaguardare la salute dei cittadini soprattutto con l'approssimarsi delle festività natalizie. I militari sono entrati in azione in diversi esercizi commerciali tra Giugliano, nella provincia di Napoli e Villa Literno e Castel Volturno, nella provincia di Caserta, rinvenendo un grosso quantitativo di prodotti ittici conservati in precarie condizioni igienico-sanitarie e completamente privi delle indicazioni di provenienza previste dalla legge: in totale sono stati sequestrati circa 200 chilogrammi di pesce.

Inoltre le attività commerciali controllate sono state obbligate a chiudere per 5 giorni, mentre i proprietari sono stati sanzionati con multe del valore complessivo di 13mila euro. Parte dei 200 chili sequestrati, dopo il benestare dei tecnici dell'Asl, sono stati donati allo Zoo di Napoli per sfamare gli animali che risiedono del giardino zoologico partenopeo. Con l'avvicinarsi del Natale continueranno i controlli delle forze dell'ordine volti a contrastare condotte illecite di questo tipo e a salvaguardare la salute dei consumatori.