Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Un giovane di 22 anni è stato trovato senza vita nella stanza di un hotel che aveva preso in affitto a Melito, in provincia di Napoli. La scoperta nel pomeriggio di ieri, 20 gennaio, quando i dipendenti della struttura, non riuscendo a mettersi in contatto col cliente, sono saliti alla camera e hanno trovato il corpo sul letto. È partita subito la richiesta di aiuto ai sanitari del 118 e contestualmente l'allarme alle forze dell'ordine ma, quando l'ambulanza è arrivata sul posto, il medico non ha potuto fare altro che constatare il decesso.

Sul corpo del giovane non c'erano segni evidenti di violenza, la morte sarebbe stata causata da un arresto cardiocircolatorio; si ipotizza sia stato colto da un malore e non abbia avuto il tempo di chiedere aiuto. La stanza è stata ispezionata alla ricerca di elementi utili per le indagini, come tracce di stupefacenti o altre sostanze che il 22enne potrebbe avere assunto e che potrebbero essere state la causa del decesso. Stando alle prime risultanze investigative il ragazzo, che viveva in Cilento, era arrivato in provincia di Napoli da poche ore e aveva affittato la stanza d'albergo per il pernottamento; sarebbe arrivato da solo, nessuno era con lui nella notte né al momento del decesso.

Le indagini sono affidate ai carabinieri, che hanno ascoltato i dipendenti dell'hotel per ricostruire le ultime ore del ragazzo; esaminato anche il telefono cellulare del ragazzo, per capire con chi si fosse incontrato prima di rientrare in hotel. La causa della morte non è stata ancora ufficialmente accertata, è verosimile che si proceda con l'autopsia prima di concedere il via libera per i funerali.