Ottanta tartarughe sono venute alla luce sulla spiaggia di Meta di Sorrento: erano almeno trent'anni, fanno sapere gli specialisti del Parco Marino di Punta Campanella, intervenuti sul posto assieme agli uomini della Capitaneria di Porto. Un episodio, dunque, che ha sorpreso positivamente tutti, a partire dagli stessi uomini del parco marino e della capitaneria. Già qualche mese fa era stata avvistata una tartaruga Caretta Caretta, adulta, su una spiaggia poco distante da quella in cui in queste ore sono nate le splendide tartarughine: "Cercava un luogo dove nidificare in sicurezza e tranquillità", hanno fatto sapere dal Parco Marino di Punta Campanella.

Eppure, dai sopralluoghi successivi, non erano state trovate tracce di uova. Ed invece, a sorpresa, ecco la schiusa improvvisa delle uova. Le piccole tartarughine sono state subito accudite e consegnate alla stazione zoologica Dohrn. "Sono una attaccata all'altra. Nate Ieri, non hanno ancora visto il mare ma sono in buone mani. E presto saranno libere di nuotare. E magari tornare a trovarci tra 20-30 anni, per nidificare sulla stessa spiaggia", ha scritto su Facebook il Parco Marino di Punta Campanella. "Da dieci anni lavoriamo per tutelare questo meraviglioso abitante dei mari, salvandone circa 160 e stringendo un proficuo rapporto di collaborazione con la stazione zoologica Dohrn", ha spiegato Antonio Miccio, direttore del Parco Marino di Punta Campanella, "Avremmo preferito che tutte le tartarughe fossero giunte in mare ma purtroppo qualcuna ha avuto bisogno di assistenza, ma ora comunque sono in buone mani e presto saranno messe in acqua dove potranno cominciare la loro vita".