NAPOLI – Non si attenua l'ondata di freddo polare che ha investito la zona meridionale dell'Italia ed in particolare la Campania e Napoli. Per l'Epifania, si prevede tuttavia un leggerissimo miglioramento delle condizioni climatiche, che però torneranno a peggiorare già da lunedì. Insomma, è un 2019 iniziato all'insegna del freddo e della neve, e che tale sembra destinato a rimanere ancora per qualche tempo.

In questo fine settimana dell'Epifania, non si prevedono drastici cambiamenti: le bufere dei giorni scorsi, che avevano flagellato le zone interne ed in particolare quelle di Sannio ed Irpinia, portando la neve fin sul Vesuvio ed in alcune zone collinari di Napoli, saranno solo un ricordo. Tuttavia, le temperature saranno praticamente stazionarie, con un lieve miglioramento proprio sul capoluogo partenopeo, dove le massime toccheranno i tredici gradi, mentre le minime non scenderanno sotto i cinque.

Da lunedì, tuttavia, il freddo polare tornerà in maniera consistente: sul capoluogo partenopeo, le massime non supereranno i 9 gradi mentre le minime saranno stabilmente sotto lo zero, tra meno due e meno un grado. Situazione critica nelle zone interne, con le province di Avellino e Benevento stabilmente sotto lo zero già nel fine settimana dell'Epifania, e dove le temperature scenderanno ancora anche nella prossima settimana, portando a nuove nevicate, soprattutto nelle zone interne.