Non sarà un fine settimana ideale al cento per cento per andare al mare tra Napoli e le altre località costiere della Campania quello in arrivo. Rischio piogge quasi zero e temperature stabili, ma cielo comunque nuvoloso: sono gli ultimi residui della maxi-perturbazione che dopo aver causato non pochi danni al Nord ed al Centro, si è spostata nelle ultime ore sul Sud, fortunatamente creando finora non troppi danni rilevanti. Temperature che per questo si sono in parte ribassate, scendendo fino anche a 25 gradi: ma si tratta solo di un "momento" di transizione.

Col passare delle ore, le temperature riprenderanno ad aumentare: per il fine settimana del 13 e 14 luglio, il cielo resterà ancora parzialmente nuvoloso, con possibili schiarite locali, mentre le temperature torneranno stabilmente sopra i trenta gradi. Leggermente più basse nelle zone dell'interno, dove l'afa si farà anche sentire di meno. Massima attenzione invece per i raggi ultra-violetti: nelle ore più calde arriveranno sopra il valore di 8, che nella scala che va da zero a dieci rende bene l'idea della loro pericolosità. In particolare, tra sabato e domenica nelle ore più calde i raggi ultra-violetti resteranno "stabili" attorno a quota 8.2, con una temperatura percepita attorno ai 34-35 gradi, mettendo a serio rischio le pelli più delicate: in questi casi è sempre sconsigliato uscire di casa, se non utilizzando delle forti creme solari che possano proteggere la pelle. L'assenza quasi totale di vento renderà il caldo ancora più insopportabile: la situazione inizierà invece a migliorare, leggermente, solo da lunedì.