Ancora maltempo su Napoli e su tutta la Campania, anche nei prossimi giorni. Un ultimo colpo di coda dell'inverno, che nei primi giorni di primavera si sta scatenando su tutta la penisola ed anche sulla regione campana. Colpa di uno "scontro" ad alta quota, tra un vortice di bassa pressione in arrivo dall'Africa che andrà a "sbattere" contro quello di aria fredda provenuto dalla Russia e che già da diverse ore ha portato freddo e neve anche in Campania.

Questo porterà nella prossime ore ad un graduale aumento della temperatura ma, contemporaneamente, anche ad un peggioramento del clima, con piogge che si abbatteranno su tutta la regione almeno fino a settimana prossima. Localmente attesi anche veri e propri nubifragi. Rischio neve, invece, sui rilievi appenninici, mentre le temperature in graduale aumento eviteranno i fiocchi a bassa quota. Venti moderati su tutta la regione. A partire da venerdì, le temperature ritorneranno nelle medie stagionali. Al momento, non vi sono allerte meteo se non quella ancora in corso fino a stasera, e che prevede proprio nevicate e gelate su tutta la regione ed in particolare nel Matese, nel Sannio ed in Irpinia. Ma da domani, il rischio di nevicate sarà ridotto proprio alle zone interne più alte, mentre a bassa quota sarà scongiurato dall'aumento delle temperature, più vicine a quelle stagionali e che fino a pochi giorni fa erano più vicine a quelle primaverili. Allerta meteo che finirà entro stanotte a mezzanotte, salvo proroghe dell'ultimo minuto da parte della Protezione Civile della Regione Campania.